Uomo depresso che crede di aver fallito nella vita.

Ho fallito nella vita

Stai piangendo?
Sei seduto su un treno che prendi ogni mattina come pendolare e piangi.
La signora di fronte ti guarda e ti porge un fazzoletto.
Forse esistono ancora delle persone gentili, avrai pensato.

Ti abbassi gli occhiali da sole sugli occhi per recuperare un po’ di dignità e alzi il volume delle cuffiette per silenziare il rumore dei tuoi pensieri.

Hai preso l’ennesimo treno che non ti ha portato da nessuna parte, stai percorrendo chilometri e chilometri ma dove stai andando?

Forse oggi questo maledetto treno l’avresti voluto perdere, o semplicemente cambiarlo per una destinazione diversa. Pensi ai treni che hai perso (nella vita) e ai treni che ti hanno fatto perdere. E tu dove sei? Su che treno sei seduto?

Al momento pensi di essere su un vagone che sta deragliando, destinazione:

FALLIMENTO.

  • Ho fallito!”
  • “Sto sbagliando tutto!”
  • “Sono un disastro, un cavolo di fallimento!”
  • “Che cosa sto facendo della mia vita?”

I tuoi pensieri hanno appena sovrastato il suono della musica!

Il treno, quello dove sei seduto, si è appena fermato, è l’ora di scendere, prova ad abbandonare quelle vocine nel vagone affollato, magari infastidiscono qualcun altro.

Ma sappiamo tutti e due che ti riparleranno nel corso della giornata, ovviamente nei momenti meno adatti, tipo quando il tuo capo ti fa sentire il primo dei cretini e ti trattieni o dall’urlare come un pazzo o dall’avere un attacco di panico.

L’ultimo ieri, mentre eri in riunione, forse nessuno se n’è accorto ma la tua voce tremava e il tuo cuore esplodeva, tu però sei andato avanti, d’altronde lo fai sempre.

Forse ormai vai avanti per inerzia.

Ti senti intrappolato e senza via d’uscita in questo Matrix che sei costretto a vivere perché le bollette non si pagano da sole e il tuo padrone di casa, il 5 del mese non si accontenta delle mozzarelle che gli porti da giù!

Ripensi mentre varchi l’uscio del tuo ufficio ai tuoi sogni, a quanti ne avevi e a quanti ne sono rimasti.

Cavolo, se ho fallito!

Eccola di nuovo lei! La vocina maledetta! Ritorna sempre, eppure oggi c’è il sole, potrebbe andare al mare almeno lei!

Invece no, ha deciso di seguirti fino in ufficio ed indovina un po’, ti accompagnerà tutto il giorno finchè non ti sdraierai nel letto.

Ma perchè ti senti così?
Cosa hai fallito?
Perchè ti senti un fallito?
A cosa stai pensando?

Pensi al lavoro che svolgi tutti i giorni ma che non ti soddisfa, alla relazione nella quale hai impiegato molte energie e che sta terminando, alla città nella quale vivi che ti sta stretta nonostante sia enorme. A cosa pensi?

O meglio a cosa ripensi?
Cosa sognavi prima di oggi?
Quale era il lavoro dei tuoi sogni?
Quale era la vita che sognavi?
Stai visualizzando tutto, vero?

E stai per sentirti male all’idea che non hai realizzato nulla di quello che volevi!

Il fallimento è la via che porta al successo.

Tranquillo, so come ci si sente!

Nella mia vita ho fallito diverse volte, in amore e sul lavoro!

Qualche anno fa una mia azienda ha fallito, ho bruciato un sacco di soldi e non sapevo dove sbattere la testa.

Non credevo più all’amore, sono stato tradito dalla mia compagna storica e sono arrivato a pensare come te di non valere niente!

Ero nello sconforto più totale ma non mi sono arreso.

Ho continuato ad inseguire i miei sogni e a dare fiducia alle persone.

Oggi come va?

Sono a capo di più di trenta aziende ed indovina un po’? Mi sono sposato!

Per aspera ad astra” «attraverso le asperità [si giunge] alle stelle» 

Mai come nel mio caso questo detto latino è stato vero!

Quindi ti dico di non lasciare, non mollare proprio ora! Anzi sono in questi momenti di grande sofferenza dove troviamo il coraggio di cambiare la vita!

E qui ti voglio fare una domanda.

Che significa essere un fallito?
Chi stabilisce se sei un fallito?

Piccolo spoiler:
TU!

Anzi quella vocina di cui parlavamo prima!

Sai cosa rappresenta quella vocina?

Il tuo tribunale mentale che hai costruito negli anni, pronto a giudicarti severamente ogni volta. Non importa cosa tu faccia e quanto ti impegni, non sarà mai abbastanza.

Ti dirò di più, forse quella vocina che senti viene da lontano, dal tuo passato.

Forse qualcuno da piccolo ti ha giudicato troppo duramente minando la tua autostima ed adesso tu riproduci lo stesso pensiero e sensazione come riflesso.

Hai interiorizzato tutto ciò che ti è stato detto negli anni ed adesso senti di essere un fallito.

Questo schema è molto tipico: se fallisci qualcosa, sei automaticamente un fallito!

Mi sento di smentirti, nella vita, i fallimenti ci saranno sempre, sta a noi affrontarli e renderli le nostre vittorie.

Se la tua relazione non è continuata, non è colpa tua e non ti devi sentire un fallito, pensa all’impegno che ci hai messo ed all’insegnamento che ti lascerà!

Tutti i fallimenti lasciano il segno e ci insegnano qualcosa: cosa non vuoi vivere in una relazione ad esempio e fidati nella prossima metterai tutto in pratica!

Lo so, a parole sembra tutto semplice e al momento tu sei a pezzi!

Ti senti un fallimento completo e ti sembra che tutto sia finito. Ma sei sicuro?

Sei certo che non puoi fare niente?

E voglio porti un’altra domanda.

Questo tuo senso di fallimento è personale o è sociale?

Mi spiego meglio.

Tutti i giorni ci vengono raccontate storie di successo!

Apri il giornale e leggi: Parma, 23 anni, 3 lauree.

Nel mentre tu hai 30 anni, hai lasciato l’università per fare un lavoro sottopagato per mantenerti e bruci ancora il Ciobar (di sottomarca perchè i soldi non ti bastano mai).

Ecco che scatta in te il senso di fallimento, inizi a sentirti incapace, inadatto e altri pensieri svalutanti.

Poi per sentirti meglio apri i Social, inizi a scorrere il Feed dei tuoi parenti e amici ed arriva il colpo di grazia! Osservi queste vite perfette mentre la tua va a rotoli, guardi queste foto super patinate e ti senti un povero cretino.

Vorrei solo dirti che i social sono progettati apposta per soddisfare la nostra parte più narcisistica, nessuno vuole farsi vedere nel momento peggiore, ognuno di noi mostra solo il lato bello della propria vita.

Non guardare quindi le vite “perfette” degli altri, cadrai nella trappola del perfezionismo!

Metterai degli standard troppo alti che non riuscirai mai a raggiungere e che non faranno altro che alimentare il tuo senso di fallimento.

Ma cosa possiamo fare se pensiamo di
essere un fallimento?

Vorrei darti la formula segreta della felicità ma non la possiedo!

Posso però darti dei consigli pratici per uscire da questa situazione negativa:

Vivi le tue emozioni belle o brutte che siano.

La sensazione di fallimento è spesso accompagnata da un’ampia gamma di emozioni, come ansia, rabbia e tristezza.

Queste sensazioni possono essere spiacevoli e potresti volerle evitare. Ti consiglio invece di accettarle e viverle tranquillamente.

Riconosci le convinzioni irrazionali che hai in riguardo al fallimento: non pensare che il fallimento significhi avere meno valore agli occhi degli altri. Si tratta di una convinzione limitante, perché gli errori in realtà ci aiutano a migliorare e a migliorarci.

Prova ad essere realistico: non assumerti più responsabilità del dovuto, è fondamentale imparare a valutare la quantità di lavoro che si è in grado di svolgere per non incappare nel fallimento.

Impara dai tuoi fallimenti: Invece di dare una connotazione negativa ai tuoi fallimenti, cerca di analizzare cosa puoi imparare da queste situazioni. Questo ti aiuterà ad avere una visione più positiva degli errori e soprattutto a capire cosa puoi fare meglio.

Crea un piano: se ti senti un fallito, cerca di analizzare il motivo di questa sensazione. Invece di lasciare che queste emozioni negative ti feriscano, cerca di creare un piano d’azione per migliorare.

Esci dalla tua zona di comfort: affronta le tue paure ed esci dalla tua zona di comfort.

Questi sono solo dei consigli ma il lavoro più faticoso tocca a te!

Trovare la forza e il coraggio per il cambiamento può essere difficile, ma se non provi, avrai fallito in partenza!

Attraversa il fallimento e riprova all’infinito!

Immagina quante invenzioni non avremmo avuto se ci fossimo fermati al primo fallimento!

Se Thomas Edison non avesse tentato e ritentato più volte, oggi probabilmente non avremo la lampadina!

Se vuoi ottenere un cambiamento non puoi cullarti nella tua zona di comfort, devi per forza strappare il cerotto!

Se non sei felice del tuo lavoro, cambialo!

Se non sei riuscito a superare un esame, ristudialo e riprova alla prossima sessione!

Se vuoi trasferirti, metti in atto un piano ed agisci!

Se non sei soddisfatto della tua relazione, prova a cambiare qualcosa o chiediti se stai con la persona giusta!

Quindi non aver paura, metti in atto il cambiamento, modifica tutto ciò che puoi in modo che non fallirai!

Scendi dal vagone che sta deragliando e sali sul treno della tua felicità!

In ogni caso se vuoi saperne di più e trovare supporto in altri articoli, ti invito a seguire le mie pagine Facebook e Instagram, dove potrai trovare suggerimenti quotidiani per il tuo benessere e la tua crescita personale.

“La sconfitta non è il peggior fallimento. Non aver tentato è il peggior fallimento.”

Ma soprattutto voglio lasciarti questo regalo per capire come la tua mente, costantemente, ti mette in crisi e ti incasina la vita:

Richiedi adesso la tua Audioguida.

Come la Tua Mente ti Incasina la Vita

DOWNLOAD

Spero che queste informazioni ti siano state utili!

A presto, 

Leonardo Leone

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
In più

Articoli Recenti

Come si motiva un Team?

Come si motiva un Team? Cos’è che motiva un lavoratore? Come fa un imprenditore a motivare i propri collaboratori? Queste due domande sono essenziali nelle

Che cos’è la motivazione?

La motivazione è il motore che spinge all’azione! In questo articolo ti spiegherò cos’è la motivazione a livello psicologico. Domani, invece, ti dirò come utilizzare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leonardo Leone © 2022
Questo sito non fa parte del sito Facebook o Facebook Inc. Inoltre, questo sito NON è approvato da Facebook in alcun modo. FACEBOOK è un marchio registrato di FACEBOOK, Inc.

*This Website is not a part of Facebook or Facebook Inc. Additionally, this site is NOT endorsed by Facebook in any way. FACEBOOK is a trademark of FACEBOOK Inc.

Evoluzione Personale s.r.l. Via mar della cina 199 00144 Roma P.IVA 14875271000 | Privacy Policy

IMPORTANTE: guadagni e dichiarazioni legali

Non crediamo nei programmi per arricchirsi velocemente. Crediamo nel duro lavoro, nell’aggiungere valore e nel servire gli altri. Ed è ciò che i nostri programmi sono progettati per aiutarti a fare. Come stabilito dalla legge, non possiamo e non forniamo alcuna garanzia sulla tua capacità di ottenere risultati o guadagnare denaro con le nostre idee, informazioni, programmi o strategie. Non ti conosciamo e, inoltre, i tuoi risultati nella vita dipendono da te. Concordato? Siamo qui per aiutarti fornendoti le nostre migliori strategie per farti andare avanti, più velocemente. Tuttavia, nulla in questa pagina o in nessuno dei nostri siti Web o e-mail è una promessa o garanzia di guadagni futuri. Tutti i numeri finanziari a cui si fa riferimento qui, o su uno qualsiasi dei nostri siti o email. sono semplicemente stime, proiezioni o risultati passati e non devono essere considerati esatti, effettivi o come una promessa di potenziali guadagni: tutti i numeri sono solo illustrativi.

Grazie per esserti fermato.

Alla prossima volta, ricorda:

forgia la tua dinastia,

lascia la tua eredità

Richiedi più informazioni